PROGETTO RICONOSCERE CAPACITÀ

La Regione Sardegna, in partnership con UniNuoro- Centro Studi sui Diritti Umani, Aspal e Anci Sardegna, intende realizzare un intervento per sostenere il miglioramento del sistema nel favorire l’inserimento lavorativo dei richiedenti asilo e dei titolari di protezione internazionale residenti sul territorio.

Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI): Progetto RICONOSCERE CAPACITÀ

Il target prescelto dei destinatari finali, pur presentando numeri contenuti rispetto ad altre Regioni, è cresciuto in modo esponenziale negli ultimi anni e molti sono i Comuni impegnati nell’avvio di nuove progettualità nel sistema di seconda accoglienza (Sprar).

Si ritiene strategico, pertanto, agire su tre assi tra quelli previsti dal bando: rafforzare la governance multilivello e potenziare la collaborazione tra tutti gli attori dell’accoglienza e la rete dei servizi pubblici e privati esistenti, incluso il mondo produttivo; sperimentazione degli strumenti di profilazione e skill assessment, messi a punto dalla Regione, condivisione degli strumenti con la rete creata; mettere a sistema la metodologia di validazione delle competenze, anch’essa delineata dalla Regione.

Il progetto intende quindi agire tanto in un’ottica di capacity building dell’intero sistema, quanto nell’introduzione di metodologie omogenee che consentano di migliorare le performance nell’inserimento lavorativo grazie a queste nuove modalità. I destinatari diretti delle azioni saranno 430 richiedenti e titolari di protezione, minimo 30 enti pubblici, minimo 100 operatori, minimo 10 aziende.